BANCA CARIGE: SI VA VERSO NAZIONALIZZAZIONE

Banca Carige come Monte dei Paschi? Sembrerebbe di sì. O, quantomeno, è ciò che emerge da Palazzo Chigi, che ha dirottato la propria azione governativa verso una nazionalizzazione dell’istituto di credito. Il decreto-legge, infatti, del 7 gennaio ha sancito l’ingresso dello Stato nella ricapitalizzazione della banca.

Ma quali sono state le misure adottate? E’ stata in primis concessa la garanzia dello Stato su nuove passività e/o su finanziamenti della Banca d’Italia. In secondo luogo, l’istituto potrà preventivamente ricevere denaro pubblico, previa esplicita richiesta.

Il decreto “salva-Carige” porterà in sostanza ad uno nuovo caso Monte dei Paschi, ove fu lo Stato a mettersi in prima linea nel “fronte” di un repentino salvataggio della banca. Ma a quel punto sorgerà un problema per il governo: chi rimborserà i creditori coinvolti nel processo di ricapitalizzazione della banca, come previsto dalle normative europee?