IMMOBILE DONATO: SI' AL PIGNORAMENTO

La sentenza del Tribunale di Napoli non lascia equivoci: l’immobile donato può essere pignorato. E’ quanto emerge dal provvedimento giudiziale n.4297/18, secondo cui si dichiara ammissibile l’attivazione della procedura esecutiva nella fattispecie della donazione.

Ci sono però delle condizioni: la prima è che si agisca sui debiti maturati dal donante ancor prima del trasferimento del bene. La seconda, invece, coincide con la presenza di un’ipoteca: nel caso in cui infatti l donante avesse dato l’ok all’ipoteca stessa, il creditore potrebbe avanzare pretese sull’immobile donato senza vincoli di tempo.

Quanti mesi occorrono per attivare la procedura? Secondo il legislatore, occorre fino ad un anno dal rogito della donazione. In caso contrario, il creditore perderebbe difatti il diritto all’eventuale attivazione della procedura esecutiva. Ma è davvero così? No, perché il creditore potrebbe passare anche all’azione revocatoria. Ma questa è tutta un’altra storia!