Relazioni Notarili (ex art.567 c.p.c. 2°c.)

La legge 3 agosto 1998 n. 302  ha modificato il secondo comma dell’articolo 567 del codice di procedura civile, consentendo di presentare una Relazione Notarile Ventennale in sostituzione della Certificazione Ipotecaria e Catastale rilasciata dal Catasto e dalla Conservatoria dei Registri Immobiliari dell’Agenzia delle Entrate.
I vantaggi apportati da questa riforma sono sostanzialmente due:

  • il primo è di ordine temporale, infatti, entro i 60 giorni previsti dalla Legge, la pratica deve essere ultimata e depositata c/o l’Ufficio Esecuzioni Immobiliari del Tribunale competente (in passato occorrevano degli anni prima che le Conservatorie rilasciassero il Certificato);
  • il secondo vantaggio è di natura interpretativa, in quanto la nuova Relazione Notarile sostitutiva, sintetizzando i contenuti, consente agli operatori (Giudici, Cancellieri, Ausiliari, Periti, ecc.) di avere un quadro completo ed esaustivo delle vicende legate agli immobili oggetto del pignoramento, eliminando possibili errori di interpretazione dei Certificati Ipotecari.

RICHIEDI SERVIZIO